Trapiantatrice SD Piante Alte

Perfetta per le piante alte

 

 

La Trapiantatrice Super Drive Piante Alte, è una macchina nata per la messa a dimora di piante dalla sezione da 1 a 4 cm, alte da 20 cm a 2,0 mt.

 

 

 

 

Di tipo trainata, esegue una costante e precisa disposizione delle piante, a prescindere dalla velocità del trattore, grazie ad un sistema autonomo dei movimenti, sincronizzato.

 

Indicata per piante da: vivaismo, alberi da frutto, occhi dormienti, lavanda, Jatropha, fiori, talee con o senza radici e con cubetti di torba.

 

 

Configurazione macchina:

Caratteristiche tecniche

Struttura e funzionamento

Struttura in tubolari verniciati (1), con terzo punto (2), supporta tutti i componenti della macchina.

Ampio piano di lavoro (3) e paratie di protezione (4).

Qui posizioniamo i pallet con le piante da trapiantare

La macchina oltre a essere ancorata al

Trattore, si stabilizza grazie a due ruote anteriori (5) regolabili in altezza.

Il primo elemento operante della macchina è il falcione (6),  che crea lo scavo per la messa a dimora della pianta.

La profondità dello scavo (7) è 250 mm e 150 mm di registro.

Il Falcione è registrabile in larghezza e altezza (8).

La macchina è dotata di impianto idraulico autonomo (9):

– serbatoio olio (10)

– impianto raffreddamento olio (11)

– gruppo pompa (12) che prendono il moto grazie al moltiplicatore (13) collegato alla presa di forza del trattore.

L’impianto idraulico autonomo alimenta i motori idraulici che fanno girare i nastri (14).

Una delle due ruote stabilizzatrici è dentata (15) e ad essa è collegato un motore idraulico (16).

Quando la macchina si muove, la ruota dentata (15), fa presa nel terreno e con essa gira il motore idraulico(16), che regola i giri dei motori dei nastri (17), in base alla velocità di lavoro.

Possiamo meglio sincronizzare la velocità della macchina con i nastri, agendo su un regolatore di flusso.

Una volta posizionata la pianta nel solco creato dal falcione (18), gli elementi ricolmatori (18-19), la ricoprono di terra.

Le ruote posteriori (20),raddrizziamo la pianta.

Ricolmatori posteriori (21) ripristinano il terreno ai lati delle piante.

La trapiantatrice è dotata di un sistema di conteggio delle piante, costituito da un sensore (22) posizionato sulla ruota dentata (23).

Da un pannello di controllo (24), regoliamo la distanza (25) tra un impianto e il successivo.

Optional macchina:

Lista Optional

A richiesta come optional è disponibile l’applicazione stendi manichetta (26).

Per terreni particolarmente duri, disponiamo di rompi crosta (27), posizionato davanti al falcione crea solco.

Foto macchina e lavorazioni:

Video macchina e lavorazioni: